Radar/SAR

Da qualche anno NeMeA Sistemi Srl lavora sull’interpretazione di dati RADAR/SAR grazie all’opportunità di utilizzare al meglio quelli acquisiti dai satelliti CosmoSkyMed attraverso il bando Open Call PMI di Agenzia Spaziale Italiana del 2015. A partire da allora abbiamo iniziato un percorso altamente innovativo e di elevata focalizzazione che ci ha portato ad osservare in modo nuovo la Terra.
Grazie alla determinazione e al coraggio dell’amministrazione del Comune di Ventimiglia i risultati del progetto che sono disponibili per tutte quelle PA che vogliono monitorare e conoscere al meglio il proprio territorio.

Il risultato sono applicazioni volte all’utilizzo del dato satellitare RADAR\SAR (Synthetic Aperture RADAR) a supporto delle attività della Pubblica Amministrazione.

Il dato RADAR/SAR fornitoci dai satelliti COSMO-SkyMed di Agenzia Spaziale Italiana, viene trattato e trasformato in informazione vettoriale utilizzabile su sistemi GIS e CAD. L’informazione ottenuta è straordinariamente utile perchè il RADAR riesce ad osservare cambiamenti centimetrici (interferometria) o individuare, e classificare, oggetti e manufatti misurandoli. Alcuni nostri Clienti utilizzano le informazioni RADAR per monitorare la linea di costa di mari e laghi e comprenderne così i trend grazie anche al magazzino RADAR che può risalire fino a 10 anni prima. Altri lo utilizzano per individuare i sedimenti in alveo nei fiumi o laghi, altri ancora per mappare l’edificato presente sul territorio. In questo contesto, si fornisce il supporto necessario all’Amministrazione per un utilizzo sistematico dei dati sia per l’analisi del naturale trend evolutivo ambientale del territorio sia per la verifica delle variazioni antropiche ai fini tributari.

 

Linea di costa

Studio dell’evoluzione costiera a breve termine per la valutazione dell’impatto delle opere marittime.
Studio dell’evoluzione costiera per la valutazione dell’efficacia degli interventi di difesa.
Studio a medio/lungo termine per l’impostazione di piani di sviluppo e di gestione.
Determinazione dell’estensione e della qualità dell’arenile ai fini dell’ottimizzazione degli usi e della determinazione dei canoni demaniali.

Sedimenti in alveo

I prelievi indiscriminati di ghiaie e di sabbie, lungo l’alveo di molti fiumi, hanno portato alla diminuzione dell’apporto del trasporto solido fluviale recapitato alle spiagge. Per questo motivo in alcuni litorali la linea di costa è vistosamente arretrata e si trova sempre più a ridosso di infrastrutture viarie, edifici, insediamenti industriali, minacciandone la sicurezza. Il problema è aggravato anche dalle mareggiate che con frequenza variabile si abbattono sulle coste e modificano, in modo anche sostanziale, la morfologia della linea di costa.

È di fondamentale importanza, dunque, che gli organi preposti alla prevenzione e alla gestione delle emergenze si possano dotare di tutti quegli strumenti che li possano aiutare a limitare il rischio per le popolazioni e a gestire nel migliore dei modi i momenti di pericolo.

Edilizia spontanea

Con questo termine si intendono tutte quelle attività, svolte non sempre in maniera professionale ed organizzata, volte ad edificare manufatti sul territorio dove, per manufatti, si intendono opere di diverso tipo e importanza: box, ricovero attrezzi giardino, magazzini, dépendance, fino ad arrivare alle abitazioni vere e proprie.

Il problema è diffuso in tutto il Paese e la criticità maggiore risiede nella sicurezza dei cittadini in quanto costruire senza autorizzazioni vuol dire edificare in zone esposte a rischi (es. sismico, idrogeologico), impossibilità di allaccio ai servizi (es. acquedotto, elettricità, fognature) e oscuramento della propria presenza rispetto alle forze dell’ordine.